Open source

Open Source / Codice sorgente aperto

In informatica un codice si definisce “aperto” quando i suoi autori ne permettono la visione e la possibile modifica per degli sviluppi successivi. Questa scelta viene compiuta adottando apposite licenze “copyleft” che sono all’opposto del classico copyright, che prevede invece la blindatura del codice (si parla infatti di “codice proprietario”).